anatocismo 

Anatocismo cosa fare?

         
consulenza bancaria
 Una dura sconfitta per le banche.
La Corte Costituzionale con sentenza 78 del 05 aprile 2012 Presidente Alfonso Quaranta, Relatore Alessandro Criscuolo, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 2, comma 61 del decreto legge 29.12.2010 n. 225 (detto decreto mille proroghe) Per la Consulta la norma è anche in contrasto con l’art. 3 della Costituzione per violazione dei principi di uguaglianza e ragionevolezza nella misura in cui la stessa ha efficacia retroattiva e con l’art. 117,comma 1, in relazione all’art. 6 della Convenzione europea interpretato dalla Corte di Strasburgo poiché non è dato ravvisare quali sarebbero i motivi imperativi d’interesse generale idonei a giustificare l’ effetto retroattivo. Via libera ai clienti degli istituti di credito che hanno subito un danno, potranno continuare a fare valere le ragioni davanti ai giudici dall’apertura dei conti correnti. .......continua

>> Il testo integrale della sentenza 78 del 5/04/2012

Consulenza bancaria rivolta ad imprese e studi legali (non a privati)

La prima analisi riservata, gratuita e non impegnativa viene effettuata sulla documentazione in Vostro possesso e comprende la verifica delle condizioni contrattuali, di anomalie e malpractice, la determinazione del Tasso Effettivo Globale ai sensi della Legge Antiusura, la valutazione degli importi recuperabili per anatocismo ed il ricalcolo degli interessi, delle commissioni di massimo scoperto e delle spese, secondo la normativa e secondo le clausole contrattuali.
Dai risultati ottenuti valutiamo la convenienza economica all'azione, rapportando i risultati con le spese da sostenere o stimiamo l'opportunità di agire in anticipo mediante azioni di accertamento negativo del credito o individuiamo gli interventi da mettere in atto in caso di decreti ingiuntivi, richieste rientro fido, fidejussioni, etc.
Prestiamo assistenza a Studi legali e di Commercialisti nella fase di negoziazione con gli istituti di credito, come consulenti tecnici di parte (CTP) e nella redazione di perizie tecniche di parte producibili in giudizio per opposizioni a decreti ingiuntivi o atte a richiedere agli Istituti di Credito la restituzione di quanto indebitamente riscosso.


Per riceve una consulenza bancaria riservata, gratuita e non impegnativa potete contattarci tramite il nostro sito ufficiale www.snomar.com.  




Se siete arrivati su questa pagina cercando informazioni in merito all' anatocismo siete nel posto giusto..
Sono passati diversi anni dal 2005 anno nel quale abbiamo avviato la prima causa per il recupero dell'anatocimo iniziando con la Banca Nazionale del Lavoro.
Allora si iniziava con una lettera raccomandata inviata per conoscenza anche alla Banca Centrale Europea -Francoforte sul Meno nella quale si invitava la Banca a ricalcolare tutte le competenze dall'inizio del rapporto eliminando il costo derivante dalla capitalizzazione trimestrale degli interessi in quanto in contrasto con la disposizione di cui all' art. 1283 c.c.; a volte rispondevano alla lettera comunicando ......che nulla era dovuto.
Molta giurisprudenza in questi ultimi 10 anni, dal decreto salva banche all' ultima favorevolissima sentenza della Cassazione a Sezioni Unite n. 24418 dello scorso 2 dicembre 2010.
Evitiamo di dilungarci e di riportare informazioni che potete facilmente trovare su Wikipedia.
In pratica: se i conti correnti (affidati) sono stati aperti da molti anni, il ricalcolo degli interessi anatocistici, della commissione di massimo scoperto e degli interessi usurai potrebbe generare un importante saldo a Vs favore, se desiderate quantificarne l'importo il nostro studio effettua la perizia gratuitamente e con la massima riservatezza analizzando gli estratti conto trimestrali.
Sarete Voi a valutare se procedere con l'azione nei confronti dell'istituto di credito oppure abbandonare.
Siamo tra i pochi studi che lavora in "pro quota lite", una formula utilizzata nei paesi anglosassoni e da poco introdotta anche in Italia, il nostro studio (Snomar) ha avviato centinaia di cause delle quali il 96,8%  andate a buon fine (molte sono in itinere).

Per qualsiasi informazione od una prima consulenza riservata e gratuita contattateci tramite il nostro sito ufficiale
www.snomar.com





Ancora una favorevole sentenza per i correntisti bancari, la n. 24418 delle Sezioni Unite della Cassazione dello scorso 2 dicembre 2010. zione dello scorso 2 dicembre 2010.
I Giudici hanno rilevato che il termine decennale di prescrizione per richiedere alla banca gli interessi anatocistici , decorre dalla data in cui è stato estinto il saldo di chiusura del conto ed interessa tutte le operazioni effettuate dal correntista dall’apertura del conto (dal 1953) alla sua chiusura.
La sentenza statuisce che “il termine di prescrizione decennale cui tale azione di ripetizione è soggetta decorre dalla data in cui è stato estinto il saldo di chiusura del conto, riaffermando ancora una volta il divieto assoluto dell’anatocismo".
A seguito di tale pronuncia si apre una profonda crepa nel muro di certezze delle banche, saranno adesso definitivamente costrette a restituire agli utenti che promuovono una azione legale decine di miliardi di euro.
Se il conto è aperto da molti anni, il ricalcolo degli interessi anatocistici, della commissione di massimo scoperto e degli interessi usurai potrebbe generare un importante saldo a Vs favore. Occorrono gli estratti conto trimestrali ed in pochi giorni Vi forniremo gratuitamente e con la massima riservatezza i risultati della perizia, valuterete Voi se procedere con l'azione nei confronti dell'istituto di credito oppure abbandonare.
Semplici regole: Si ha diritto al rimborso se il conto è stato chiuso da meno di 10 anni. Il risarcimento può essere preteso a partire dal 1953. Sono coinvolti tutti i conti che abbiano presentato saldi passivi.


Riportiamo il commento dell’A.B.I.: "Le banche prendono atto della sentenza della Cassazione sulla capitalizzazione degli interessi. Le cause gia' instaurate continueranno a seguire il loro iter e le banche, naturalmente, ne rispetteranno gli esiti." Ciò significa che gli istituti di credito sanno di essere in torto ma preferiscono pagare anche le spese legali e gli interessi soltanto dopo aver perso la causa, comportamento molto conveniente visto che la maggior parte dei piccoli correntisti rinunciano a proseguire con una azione legale.
Le pagine piu' richieste:

accertamento negativo

commissione di massimo scoperto

fallimento insinuazione al passivo

mutuo fittizio

opposizione decreto ingiuntivo

perizia econometrica
contatti



 

tasso usura

banca nazionale del lavoro   banca intesa sanpaolo   banca d italia anatocismo  banca marche  banca agricola popolare ragusa  ugf banca unipol  anatocismo bancario  banca popolare santa venera  banca agricola etnea  anatocismo prescrizione  banco di sicilia  banca nuova  banca popolare sant angelo  banca don rizzo  banca regionale europea  credem credito emiliano anatocismo  consulenti bancari piano di rientro  consulenti bancari blog   www anatocismo